SIORR


Dati Raccolta Differenziata

Autocompostaggio


Il compostaggio è un processo naturale che trasforma gli scarti vegetali e la frazione umida dei rifiuti in compost da utilizzare come ammendante per l'agricoltura o il giardinaggio. Applicato a livello domestico il compostaggio è definito autocompostaggio.
I rifiuti che si possono compostare sono scarti di cucina, quali avanzi di frutta, verdura, carne, pesce, fondi del caffé, gusci d'uovo, piccole ossa e scarti della manutenzione delle aree verdi domestiche, come ad esempio fogliame, fiori, sfalci erbosi, ramaglie di potatura.
Il compostaggio può essere effettuato utilizzando compostiera o casse di compostaggio, cumuli o concimaie di proprietà o in comodato.

Guida al compostaggio domestico

Dati Autocompostaggio

Dati Autocompostaggio in formato .xls

Normativa

D.G.R. N. 384 DEL 31/07/2012 - Metodo per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani - Revoca DGR 143 del 12 Aprile 2011 - Modifica della DGR 638 del 3 Aprile 2009

Allegato tecnico alla D.G.R. 384 del 31/07/2012

Schema di Convenzione da stipularsi tra il Comune ed i Cittadini

La formula per calcolare la quantità di rifiuti destinati all'autocompostaggio è la seguente:

AC = n. abitanti aderente alla pratica dell'autocompostaggio x Kg 0,250 x n. giorni

Per ogni cittadino che abbia sottoscritto la convenzione con il Comune e che effettivamente aderisce a tale pratica, viene assunto un valore medio giornaliero di rifiuto organico pari a Kg. 0,250.
Trattandosi di una riduzione alla fonte, la quantità di AC non concorre alla formazione del totale utile al calcolo della produzione pro-capite.
La quantità di AC è valutabile soltanto se sussistono i seguenti requisiti:
a. il Comune provvede, direttamente o indirettamente, alla raccolta dei rifiuti senza l'ausilio di cassonetti stradali per la frazione di rifiuti indifferenziati;
b. il Comune predispone un regolamento comunale per la riscossione della tassa/tariffa che prevede uno schema di convenzione, tra il Cittadino ed il Comune;
c. nella convenzione tra il Cittadino ed il Comune deve essere chiaramente esplicitato:
  c.1 cognome, nome, codice fiscale, indirizzo completo, almeno un recapito scelto tra email, telefono fisso o contatto Ms-Messenger del Cittadino che sottoscrive la convenzione;
  c.2 luogo di ubicazione dell'attività di compostaggio, ove non esista la possibilità di indicare il numero civico, sarà necessario indicare le coordinate geografiche;
  c.3 impegno assunto dal Cittadino a non conferire al sistema di raccolta comunale la frazione umida (CER 200108), mentre il Comune nomina un responsabile del controllo delle attività di compostaggio;
  c.4 sottoscrizione di una liberatoria che consente il trattamento dei dati personali del Cittadino che si rende disponibile, oltre che ai controlli predisposti dal Comune, anche ad eventuali controlli e/o interviste che l'Osservatorio Regionale dei Rifiuti potrà disporre con qualunque tecnologia ma non attraverso terzi;
  c.5 applicazione al Cittadino di una tassa/tariffa adeguata al minore conferimento di rifiuti soldi urbani.
d. il responsabile nominato dal Comune provvede, entro la fine di ogni mese, a trasmettere all'Osservatorio Regionale dei Rifiuti un file di testo contenente le informazioni relative al mese precedente. Tale file deve essere redatto secondo le modalità di seguito descritte, ovvero avvalendosi dell'apposito software predisposto dall'Osservatorio Regionale dei Rifiuti. Il responsabile provvede, inoltre, a comunicare il numero dei controlli effettuati sui luoghi adibiti all'autocompostaggio. Il numero minimo di controlli è stabilito nella misura del 5% delle ubicazioni dell'attività di autocompostaggio attive nell'anno solare.
e. Il file di testo denominato AC_DenominazioneDelComune_AAAA_MM.txt (per esempio: AC_CastellammarediStabia_2013_01.txt) deve essere inviato all'O.R.R. tramite l'apposita sezione del portale http://orr.regione.campania.it

Chi siamo | Privacy | Contatti | ©2007SIORR
Versione grafica | Versione ad alto contrasto

Valid XHTML 1.0 TransitionalValid CSS 2.0