Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.

Pubblichiamo la nota "Gestione dei rifiuti urbani in relazione alla trasmissione dell’infezione da virus SARS-CoV-2 secondo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità" contentente "indicazioni operative affinché l’attività di conferimento al Termovalorizzatore di Acerra [...] sia effettuata limitando i rischi per la salute del personale conferitore e del personale dell’impianto, e salvaguardi il mantenimento della funzionalità del processo di combustione delle linee".

Dal giorno 11 marzo 2020 e fino a conclusione dell'emergenza sanitaria in atto sul territorio nazionale, allo scopo di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19, gli uffici della UOD 50.17.02 e dell'O.R.G.R. forniranno informazioni esclusivamente attraverso i seguenti indirizzi mail e PEC:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un emendamento al dl fiscale 2019 (dl n.124 del 26 ottobre 2019) sposta al 30 aprile del 2020 il termine per l’approvazione dei regolamenti e delle tariffe della TARI e della tariffa corrispettiva, sganciandolo dal termine per l’approvazione del bilancio di previsione. La conferma arriva da una comunicazione che Anci e Ifel hanno inviato ai Comuni per illustrare le novità legate allo slittamento della scadenza più volte sollecitato dall’Associazione.

Tutto nasce dall’esigenza manifestata dai Comuni e dai gestori incaricati del servizio rifiuti di disporre di un maggiore lasso di tempo, rispetto al termine ordinario del 31 dicembre 2019, per costruire nuove strutture di costo e per l’acquisizione ed elaborazione di ulteriori dati sulle gestioni, necessari per l’adempimento delle prescrizioni contenute delle delibere dell’Autorità di Regolazione per l’Energia, Reti e Ambiente (ARERA), n.443 e 444 del 31 ottobre 2019.